Scelta di vita

Ultimamente ho sentito più persone parlare di “scelta di vita”.
Mi sono ritrovata a pensare se io l’abbia mai fatta, una scelta di vita.
Io che ci impiego ogni volta mezz’ora a scegliere i gusti del gelato, come faccio a fare “la scelta” di vita?! Cioè una, l’unica scelta, che determinerà tutta la mia vita?

Ci sono troppe vite che vorrei vivere, troppe me a cui vorrei dar sfogo..Un giorno vorrei essere una giramondo senza radici e fissa dimora, il giorno dopo vorrei la tranquillità di una vita fatta di routine e piccole cose, per poi a seguire la donna in carriera, l’artista tra le nuvole… diciamo che se dovessi fare delle scelte ponderate riguardo alla vita che vorrei vivere, dovrei chiamare a raccolta tutti i 44 gatti in fila per sei col resto di due, ognuno con le proprie sette vite (o erano nove?!).

Le scelte quelle grandi, importanti, quelle che danno la svolta agli eventi, le ho sempre fatte istintivamente, rendendomi conto solo dopo dell’effettiva importanza che avevano. Forse perchè scegliere fa paura, e se mi fermassi a pensare non mi lancerei mai.

Credo che più che scegliere la vita, lascio che la vita segua le mie scelte.

Ho scelto di studiare cinese senza rifletterci troppo. Era la lingua del momento dicevano, e mi andava.
Poi in Cina ho conosciuto il mio Lui, e la vita ha preso un’altra piega.
Ho scelto che volevo diventare madre e creare un nido tutto nostro, ma nell’immaginario collettivo dei miei neuroni mi vedevo a fare la mamma figa-in un posto figo-facendo cose fighe (leggi tra le righe, avevo già un biglietto per New York per raggiungere lui, e il mio planning era di fare la mamma tra corsi di yoga e centrifughe “to go” in giro per Manhattan). Cara lei!

Bene, a smontare la mia unica scelta di vita ponderata che avessi mai fatto, ci ha pensato subito la ginecologa, che mi ha proibito di prendere un altro aereo prima dei tre mesi; a seguire, il tempo e la voglia di fare yoga se ne sono andati dopo le prime notte insonni, e la bontà delle centrifughe era stata intaccata dalla fobia toxoplasmosi…alè!

Quindi, tornando al punto di partenza, beato chi riesce a fare una scelta di vita e a portarla avanti senza lasciare che la vita stessa scelga di cambiarsi da sola!

 

2 comments

  1. Esatto, proprio quello che intendevo dire! Possiamo illuderci di scegliere la nostra vita, ma alla fine ci ritroviamo ad adeguarci alle scelte che lei, forse seguendo un destino già scritto, fa per noi! 😉 Grazie di essere passata di qui, un abbraccio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...